simple web site development

CENERENTE - gli SFOLLATI al "passaggio del fronte"

Durante la II guerra mondiale, nel giugno 1944, al "passaggio del fronte", molti abitanti di cenerente - "sfollati" - trovarono rifugio presso alcune famiglie coloniche delle colline circostanti. 
In questa foto la casa colonica della famiglia Gatti che, tra gli altri, accolse la famiglia Maccherani. Qui, colpito da un proiettile di mortaio sparato dagli alleati dalle colline verso San Marco, è morto Socrate (Luigi) Maccherani, uscito di sera a fumare la pipa e individuato dal suo bagliore. Per una strana coincidenza della storia - o del destino - oggi in questa casa abita la famiglia di suo nipote Marco. 
Curiosità: Socrate Maccherani all'anagrafe è registrato come "Luigi" in quanto al momento della nascita, nel 1887, il nome "Socrate" non è stato accettato in quanto "nome pagano".
Ma tutti lo hanno sempre chiamato "Socrate".
(foto Claudio Maccherani, 2016)